Intrighi e omicidi nella Roma del Secolo di Ferro.

Il Secolo di Ferro, Roma. Siamo alla vigilia del tredicesimo Giubileo, il Papa è Urbano VIII,  e la città è teatro di aggressioni, omicidi, sotterfugi politici e religiosi.

Tra il freddo pungente e le strade innevate ( tra il XV e il XIX Secolo l’Europa attraversò un periodo di clima particolarmente rigido), si aggira Girolamo Svampa, inquisitore.

Svampa è il nuovo personaggio di Marcello Simoni, scrittore classe 1975, ex archeologo e bibliotecario, vincitore del sessantesimo Premio Bancarella con il romanzo d’esordio Il mercante di libri maledetti nel 2011, che oggi regala ai suoi lettori un avvincente giallo ambientato nel ‘600 intitolato Il marchio dell’inquisitore ( Einaudi).

Un giorno del 1624, in un laboratorio tipografico, Svampa si ritrova di fronte ad un cadavere. Stritolato sotto il torchio, l’uomo ha conficcate in bocca pagine di un libro. Il corpo è quello di un religioso, Fra’ Pietro Rebiba, e Girolamo Svampa è stato incaricato di trovare il colpevole. Ad aiutarlo ci sono il fedele bravo Cagnolo Alfieri e il Segretario della Congregazione dell’Indice, Francesco Capiferro.

L’indizio da cui partire è un’incisione che riporta ad una danza macabra, parte di un  libro dal contenuto libertino.

Al delitto di Rebiba ne segue un altro, e la strada da perseguire sembra evidente: eretici , personaggi dediti all’occulto, a demoni e figure oscure.

Una figura su tutte, è quella da trovare: un uomo che si aggira per Roma indossando la maschera di Capitan Spaventa.

Ma la soluzione non è affatto semplice, e per arrivarci Fra’ Girolamo Svampa si dovrà imbattere in molti personaggi, alcuni dei quali molto potenti, e il suo stesso passato avrà un ruolo importante.

Coinvolgente, colmo di tensione, Il marchio dell’inquisitore ci porta dentro le suggestive atmosfere di una Roma barocca, tra luci soffuse e personaggi inquietanti.

Per concludere molto interessante è anche la nota dell’autore, che racconta quali e quanti studi stiano dietro il suo scritto, che ci porta agli approfondimenti su alcuni personaggi realmente esistiti che gli hanno permesso di dar vita alla trama di questo avvincente giallo storico.

 

 

Rimaniamo in attesa di una nuova avventura dell’Inquisitore Girolamo Svampa.

Marcello Simoni

Il marchio dell’ inquisitore

Einaudi

Pagine: 330

Prezzo: 16,50 euro

Tweet about this on TwitterShare on Google+Share on FacebookEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *