Dal Sorriso Dancing Club, le audaci confessioni di Frank Saponara, ballerino di liscio.

Quando gli autori fanno parlare i loro personaggi , quando i loro personaggi sono del sesso opposto, succede piuttosto spesso che ci siano delle lievi sfumature che lasciano intravedere la differenza di sesso. Piccoli dettagli, che però, se si è allenati alla lettura, si colgono, inevitabilmente.

Ebbene, nel libro di cui sto per parlare, Confessioni audaci di un ballerino di liscio, il protagonista si chiama Frank Saponara, l’autrice Paola Cereda.

Cereda ha scritto una storia raccontata da Frank, e non ci sono sfumature che lascino intuire che la penna sia quella di una donna. Un complimento, questo, non  affatto scontato. E il risultato è evidente: una lettura divertente e spassosa , ma a  tratti anche malinconica, narrata da una testa maschile.

Frank è figlio del Carlin, che dopo l’alluvione nel Polesine nel ’51 aveva aperto, anche grazie alle preziose intuizioni  della moglie, il Sorriso dancing club a Bottecchio sul Po: la balera più famosa della zona, quella che da quando è stata aperta si è sempre distinta dalle simili realtà romagnole, quella che negli anni non ha mai ceduto alla discodens  che ad un tratto aveva iniziato ad imperversare tra le sale da ballo. 

Carlin è passato a miglior vita, e Frank, oramai ritiratosi dalle piste e dai concorsi di liscio, ha portato avanti il lavoro paterno, cambiando nulla nello stile musicale e il meno possibile in quello  del locale, e,per festeggiare i cinquant’anni del Sorriso dancing club, ha deciso di dare una grande festa con tanto di inviti consegnati a mano, per tutta la comunità.

Frank ha più o meno l’età della balera, non si è mai sposato, non ha mai avuto relazioni durature: il suo fascino di ballerino gli ha permesso di avere molte donne, ma quelle che lo hanno segnato sono tre: Ivana, “primo odore di donna”, Kristelle, una star del porno, e l’ultima, quella nuova, di nome Barbara, musicista e cantante.

La serata di gala procede, con qualche imprevisto dettato da svariate gelosie da pista da ballo, ma procede. Nel mentre, però, nella golena do Ca’ Silente, Vladimiro Emerezin muore in strane circostanze.

Emerezin era un grande amico di Frank: personaggio strambo, poeta solitario che aveva deciso di vivere sulla spiaggia lungo il fiume, che beveva troppo e allungava l’occhio spiando le coppie appartate, che aveva sofferto per la perdita del suo cane Trip, tanto che il rimpiazzo, puntualmente chiamato Ritrip, non è mai riuscito a provocare in lui lo stesso affetto, tutto sommato l’Emerezin in vita non aveva mai dato particolari fastidi a nessuno.

O quasi. In realtà qualche nemico Vladimiro lo aveva, come il pescatore lipoveno Bogdan Sokolov, trasferitosi a Bottecchio sul Po per diventare pescatore di frodo di pesce siluro, molto richiesto dai mercati dell’est. I due non andavano d’accordo, lo sapevano tutti, compreso il sovraintendente Papa Giovanni.

Perciò, al momento del ritrovamento del cadavere di Emerezin, la mattina presto dopo la grande serata, quando la nebbia avvolge il fiume e le sue rive, e l’atmosfera  intorno è tra l’ovattato e l’inquietante, qualcosa appare subito strano: tra le mani del defunto c’è un biglietto della festa alla quale non ha partecipato , con una parola scritta  sopra a matita…

Frank intuisce subito che c’è qualcosa di strano, che forse quella dell’amico non è stata una morte accidentale…

Confessioni audaci di un ballerino di liscio diventa così un  giallo, ma un giallo particolare, dove la soluzione è importante, sì, ma si mescola con la storia del Sorriso dancing Club, con quella di Frank e delle sue tante donne, con quella del Polesine, terra che conosce le acque del fiume come la conoscono i suoi abitanti.

Con la musica, certo, e i passi di danza, ovvio.

Ma anche con i profumi, gli odori: di borotalco, di un fiammifero appena acceso, della crema al cocco. Perché ” tutti abbiamo un odore che racconta chi siamo diventati e chi vorremmo essere”.

 

Paola Cereda

Confessioni audaci di un ballerino di liscio

Baldini&Castoldi

Pagine: 201

Prezzo: 16,00 euro

Tweet about this on TwitterShare on Google+Share on FacebookEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *