Tra loro.

Il racconto bellissimo, a tratti struggente, di un uomo e una donna che, conosciutisi giovanissimi, hanno deciso di sposarsi e di viaggiare insieme per tutta l’America partendo dall’Arkansas,  costituendo un piccolo, unito e perfetto nucleo familiare. Il libro che racconta questa storia ai lettori è Tra loro ( pubblicato da Feltrinelli ) , l’autore è Richard Ford, che parla dei suoi genitori.

Questo memoir, che narra prima la figura paterna, Parker Ford, e poi quella materna, Edna, è un dipinto meraviglioso di due persone che si sono scelte e amate moltissimo. Edna aveva deciso di viaggiare con il marito, rappresentante di una ditta di amido, per non doversi mai separare. D’altronde, dopo quindici anni, mai più avrebbero pensato che la famiglia si sarebbe allargata. E invece è arrivato Richard, portando qualche scompiglio, certamente molti cambiamenti. Dagli anni venti alla Grande depressione, Ford narra i suoi genitori in un contesto sociale ben definito, in cui nulla era facile ma tutto era possibile e la fortuna di un lavoro non si poteva sprecare, anche se teneva lontano da casa per gran parte della settimana. Così Parker continuava nella sua professione, girando per gli Stati Uniti del sud e tornando da moglie e figlio il venerdì. Continua a leggere

Il ritorno dei Bastardi di Pizzofalcone.

Sono tornati i Bastardi di Pizzofalcone, ovviamente grazie ad un nuovo romanzo di Maurizio de Giovanni ( pubblicato da Einaudi Stile Libero). La squadra investigativa del commissariato partenopeo è nata nel 2013 con I bastardi di Pizzofalcone ed è proseguita con Buio, Gelo e Cuccioli e pane, e oggi la ritroviamo, con i suoi componenti in Souvenir per i Bastardi di Pizzofalcone, ad indagare sul corpo di un uomo ritrovato in un cantiere, certamente buttato lì dopo esser stato martoriato. L’uomo non è morto, ma è in condizioni gravissime e privo di conoscenza.

Nessun documento, niente cellulare: capire di chi si tratti è complesso. In un mese come ottobre, che segna la definitiva fine dell’estate ma  che non è nemmeno autunno con le sue temperature indecise, i Bastardi si mettono al lavoro per dare un’identità al ritrovato e capire che cosa sia accaduto. Quando le indagini iniziano si viene a sapere che l’aggredito è un americano di nome Ethan Wood, arrivato a Sorrento apparentemente per una vacanza con la sorellastra, la madre, in gioventù famosa attrice dalla bellezza indimenticabile ma oramai preda dell’Alzheimer, e la badante di lei. Continua a leggere

L’amore di Ludo per Lila, per la vita. Nonostante la guerra.

Romain Gary, vero nome Romain Kacev, è nato in Francia nel 1914. A trent’anni , eroe di guerra, gli viene conferita la Legione d’Onore. Ma Gary è stato anche un incredibile scrittore, con romanzi come Educazione europea, Le radici del cielo e La promessa dell’alba ha vinto numerosi premi che hanno consacrato la sua grandezza di autore.

Gli aquiloni, nuovamente pubblicato nel 2017 dalla casa editrice Neri Pozza, è una delle splendide storie che il francese ha regalato ai suoi lettori. L’anno di pubblicazione è il 1980, lo stesso in cui Gary si è suicidato, il 3 dicembre, nella sua casa di Parigi.

Gli aquiloni inizia con gli anni trenta. In un giorno caldo, sotto i rami di una capanna nei pressi di Cléry, Normandia , dopo pranzo, Ludo vede per la prima volta Lila, quella che diventerà la donna che mai potrà dimenticare, nemmeno per un giorno nella vita. Continua a leggere

I ribelli degli stadi.

In Italia il calcio è lo sport più seguito, quello per cui migliaia di persone ogni domenica ( o qualsiasi altro giorno si giochi) si riuniscono per dar vita a cori, voci, colori. Tutto per supportare  la propria maglia, la squadra che si è scelta per la vita qualsiasi cosa accada. Ogni tifoseria ha la sua “curva”, così viene definita la zona più “calda” dello stadio, quella frequentata da tifoseria organizzata, dagli ultras. Quella che ogni tanto può smettere di essere un supporto diventando un problema.

I ribelli degli stadi, libro di Pierluigi Spagnolo, giornalista della Gazzetta dello Sport, (non a caso il quotidiano più letto nel nostro paese) parla di questi tifosi, nel bene e nel male.

Spagnolo in questo saggio racconta la storia delle tifoserie, di quello che c’è di bello e di quello che c’è e c’è stato di brutto, di episodi da condannare e di quelli che invece non lo sono. Continua a leggere