I consigli del libraio: a febbraio c’è Nunzio Belcaro della Libreria Ubik, Catanzaro

Nunzio Belcaro a 28 anni molla un contratto a tempo indeterminato per realizzare il sogno di aprire una libreria.

Nell’Ottobre 2006 nasce la piccola e indipendente Don Chisciotte che nel 2011 necessiterà di locali più ampi ed entrerà a far parte della famiglia Ubik.

Non si contano negli ultimi sette anni gli scrittori transitati dalla Ubik di Catanzaro e le centinaia di iniziative a sostegno e promozione della lettura.

I tre libri consigliati da Nunzio:

Autunno Tedesco – Stig Dagerman (Iperborea)

Ambientato nella Germania del 1946 è lo sguardo straniero sui vinti di Stig Dagerman, ragazzo di ventitre anni norvegese che si rivelerà uno dei più grandi cronisti intellettuali del 900. La storia di un popolo sfinito dal delirio nazista, la cappa di un senso di colpa collettivo che conserverà segretamente la violenza gratuita subita. Il dramma di una nazione che da persecutrice diventa perseguitata, dall’infamia, dalla vergogna e dagli stenti. Una società, che per volontà di dominio guidata dall’alto, si era trasformata in branco, da una condizione animale dovrà tornare ad essere società, passando dalla fame. La storia di un popolo sfinito dal delirio nazista, la cappa di un senso di colpa collettivo che conserverà segretamente la violenza gratuita subita. E con la fame è difficile fare i conti con la storia. Un capolavoro di immagini, di struggente vita, di mescolanza fra miseria e dignità.

 

Tra loro – Richard Ford (Feltrinelli)

Quanto è difficile ricostruire la vita dei propri genitori, considerandoli distintamente come uomo e come donna? Quanto è difficile farlo non ponendoci come protagonisti della loro esistenza ma come spettatori? E quanto può essere difficile farlo per un figlio unico?

Tra loro è la risposta magistralmente riuscita di uno dei più grandi scrittori viventi Americani, una doppia biografia che copre due esigenze: recuperare l’esistenza di un padre assente per lavoro e morto quando lui aveva solo sedici anni, farlo con il pensiero maturo di uno scrittore anziano. E recuperare se stesso, comprendersi attraverso la vita della madre, la persona che lo ha realmente cresciuto, che lo ha più condizionato nella sua sensibilità più profonda.

Viviamo vite sempre più evanescenti, esposte su più piani di realtà. Il desiderio di una comprensione profonda e autentica di noi stessi passa attraverso le pagine resistenti, autentiche e affrescate di una meravigliosa narrazione della normalità.

A schema libero – Lou Palanca ( Rubbettino Editore)

Collettivo di scrittura nato in Calabria che nel nome si concede un doppio tributo, trasformando il primo nome del collettivo bolognese dei Wu Ming ovvero Luther Blissett, dimenticabilissimo attaccante del Milan, con quello di Palanca, l’eroe simbolo del Catanzaro in Serie A, la leggenda che segnava da calcio d’angolo.

Straordinari nel recuperare storie dimenticate, in questo terzo romanzo riportano all’attenzione i fatti della più lunga rivolta urbana d’Europa, quelli che passarono alla cronaca come i moti di Reggio Calabria, giornate ricordate come la lotta con Catanzaro per il capoluogo e che invece furono un misterioso laboratorio generatore di inquietanti poteri che ancora oggi inquinano l’intera nazione. Un “enigmista” svelerà pazientemente le caselle di questo cruciverba letterario e lo farà insieme a Margherita, giovane giornalista precaria, bella come solo l’onestà ti può rendere. La Calabria continua ad essere un luogo stereotipato e sottovalutato dal dibattito culturale e politico italiano; fare i conti con la sua storia è indispensabile per qualsiasi tentativo di rinascita nazionale. I Lou Palanca riusciranno a farlo capire come solo i più bei romanzi riescono a fare.

 

Libreria Ubik : Via del Progresso, 2 – Catanzaro  catanzaro@ubiklibri.it

 

 

 

Tweet about this on TwitterShare on Google+Share on FacebookEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *