La seconda guerra mondiale, Caravaggio e il mistero dell’angelo perduto.

La seconda guerra mondiale e i suoi orrori che si mescolano con la grandezza dell’arte e delle tante opere che sono andate distrutte a causa del conflitto sono alla base de Il mistero dell’angelo perduto, libro scritto a quattro mani dall’autore e regista Paolo Jorio e dalla specialista della pittura romana del seicento Rossella Vodret per Skira.

Il romanzo, che fa riferimento a personaggi e fatti reali, frutto di numerosi accertamenti, si intreccia con la fantasia degli autori, e parte da Berlino, anno 1936, quello delle Olimpiadi in città. Continua a leggere

I consigli del libraio: a gennaio c’è Chiara Condò, della libreria Il pensiero meridiano, Tropea

Il pensiero meridiano è nato il 21 marzo 2015 a Tropea, piccolo paese arroccato sulla costa tirrenica. Ha il grande merito di aver finalmente fermato la sua titolare dopo un gran peregrinare in tutta Italia: Chiara Condò, classe 89, è nata a Roma ma cresciuta in Calabria, e dopo una laurea in slavistica a Pisa e un diploma alla Scuola Librai Italiani, ha deciso di tornare lì dove aveva mosso i suoi primi passi da libraia.

La libreria è piccola nelle dimensioni ma grande nei contenuti: la sua proposta è varia per accogliere i desideri di tutti i lettori – sia in estate, quando il paese è invaso da turisti da tutto il mondo, che in inverno quando si spopola bruscamente. Conscia dei limiti di un territorio povero di stimoli e strutture, il suo lavoro è fortemente orientato verso  bambini e i ragazzi, e realizza corsi, laboratori e affollati gruppi di lettura.

 

I tre libri consigliati da Chiara:  Continua a leggere

1984. Palermo e l’omicidio di Veruska.

Metà anni ’80,  Palermo, Sicilia. Una ragazza con il mito di Raffaella Carrà  venuta dall’est per prendersi il suo posto nel mondo, per diventare famosa e far soldi in Italia, viene trovata in fin di vita, massacrata da qualcuno, la cui identità rimane un mistero, perché la donna, portata in ospedale, muore poco dopo.

L’identità della giovane viene svelata: Veruska, nota escort della città. La storia di Veruska e della sua morte traggono spunto da un episodio  realmente accaduto in quegli stessi anni a Palermo; a  farne un romanzo, intitolato Malanottata e pubblicato da HarperCollins,  il giornalista Giuseppe Di Piazza, palermitano di nascita, che quindi conosce bene il territorio e ne racconta bellezze e segreti , gli aspetti più piacevoli e quelli più tremendi. Continua a leggere

Tra loro.

Il racconto bellissimo, a tratti struggente, di un uomo e una donna che, conosciutisi giovanissimi, hanno deciso di sposarsi e di viaggiare insieme per tutta l’America partendo dall’Arkansas,  costituendo un piccolo, unito e perfetto nucleo familiare. Il libro che racconta questa storia ai lettori è Tra loro ( pubblicato da Feltrinelli ) , l’autore è Richard Ford, che parla dei suoi genitori.

Questo memoir, che narra prima la figura paterna, Parker Ford, e poi quella materna, Edna, è un dipinto meraviglioso di due persone che si sono scelte e amate moltissimo. Edna aveva deciso di viaggiare con il marito, rappresentante di una ditta di amido, per non doversi mai separare. D’altronde, dopo quindici anni, mai più avrebbero pensato che la famiglia si sarebbe allargata. E invece è arrivato Richard, portando qualche scompiglio, certamente molti cambiamenti. Dagli anni venti alla Grande depressione, Ford narra i suoi genitori in un contesto sociale ben definito, in cui nulla era facile ma tutto era possibile e la fortuna di un lavoro non si poteva sprecare, anche se teneva lontano da casa per gran parte della settimana. Così Parker continuava nella sua professione, girando per gli Stati Uniti del sud e tornando da moglie e figlio il venerdì. Continua a leggere

Il ritorno dei Bastardi di Pizzofalcone.

Sono tornati i Bastardi di Pizzofalcone, ovviamente grazie ad un nuovo romanzo di Maurizio de Giovanni ( pubblicato da Einaudi Stile Libero). La squadra investigativa del commissariato partenopeo è nata nel 2013 con I bastardi di Pizzofalcone ed è proseguita con Buio, Gelo e Cuccioli e pane, e oggi la ritroviamo, con i suoi componenti in Souvenir per i Bastardi di Pizzofalcone, ad indagare sul corpo di un uomo ritrovato in un cantiere, certamente buttato lì dopo esser stato martoriato. L’uomo non è morto, ma è in condizioni gravissime e privo di conoscenza.

Nessun documento, niente cellulare: capire di chi si tratti è complesso. In un mese come ottobre, che segna la definitiva fine dell’estate ma  che non è nemmeno autunno con le sue temperature indecise, i Bastardi si mettono al lavoro per dare un’identità al ritrovato e capire che cosa sia accaduto. Quando le indagini iniziano si viene a sapere che l’aggredito è un americano di nome Ethan Wood, arrivato a Sorrento apparentemente per una vacanza con la sorellastra, la madre, in gioventù famosa attrice dalla bellezza indimenticabile ma oramai preda dell’Alzheimer, e la badante di lei. Continua a leggere

L’amore di Ludo per Lila, per la vita. Nonostante la guerra.

Romain Gary, vero nome Romain Kacev, è nato in Francia nel 1914. A trent’anni , eroe di guerra, gli viene conferita la Legione d’Onore. Ma Gary è stato anche un incredibile scrittore, con romanzi come Educazione europea, Le radici del cielo e La promessa dell’alba ha vinto numerosi premi che hanno consacrato la sua grandezza di autore.

Gli aquiloni, nuovamente pubblicato nel 2017 dalla casa editrice Neri Pozza, è una delle splendide storie che il francese ha regalato ai suoi lettori. L’anno di pubblicazione è il 1980, lo stesso in cui Gary si è suicidato, il 3 dicembre, nella sua casa di Parigi.

Gli aquiloni inizia con gli anni trenta. In un giorno caldo, sotto i rami di una capanna nei pressi di Cléry, Normandia , dopo pranzo, Ludo vede per la prima volta Lila, quella che diventerà la donna che mai potrà dimenticare, nemmeno per un giorno nella vita. Continua a leggere

I ribelli degli stadi.

In Italia il calcio è lo sport più seguito, quello per cui migliaia di persone ogni domenica ( o qualsiasi altro giorno si giochi) si riuniscono per dar vita a cori, voci, colori. Tutto per supportare  la propria maglia, la squadra che si è scelta per la vita qualsiasi cosa accada. Ogni tifoseria ha la sua “curva”, così viene definita la zona più “calda” dello stadio, quella frequentata da tifoseria organizzata, dagli ultras. Quella che ogni tanto può smettere di essere un supporto diventando un problema.

I ribelli degli stadi, libro di Pierluigi Spagnolo, giornalista della Gazzetta dello Sport, (non a caso il quotidiano più letto nel nostro paese) parla di questi tifosi, nel bene e nel male.

Spagnolo in questo saggio racconta la storia delle tifoserie, di quello che c’è di bello e di quello che c’è e c’è stato di brutto, di episodi da condannare e di quelli che invece non lo sono. Continua a leggere

Lo spazio minimo di Angelica, tra pensieri e silenzi.

Per Angelica Alabiso esprimersi non è stato sempre facile: l’idea di dire ciò che pensava e provava creava, quando era ragazzina, un vero e proprio muro di silenzio.

Angelica è la protagonista del romanzo di Rosalia Messina intitolato Uno spazio minimo ( Melville Edizioni), il lettore la conosce attraverso tutti i suoi anni, da quando i suoi genitori speravano fosse un maschio, come quello perso  precedentemente durante il parto dalla madre, e l’ultimo nato in famiglia, Germano. Prima di Germano era arrivata Marianna, un’altra femmina, ma mamma Maria sapeva di dover far proseguire il cognome del marito Pietro, è così che si fa. I maschi sono sempre una benedizione.

Arianna cresce e ad un tratto le parole stentano a venir fuori. Non i pensieri, quelli ci sono sempre stati e nessuno glieli può cambiare, ma la voce, quella non ne vuole sapere. Cosa le succede? Dopo visite di svariati specialisti il problema ancora non viene identificato, e col tempo passa. Lo stesso tempo che i suoi genitori hanno impiegato a non parlare di questo fatto, etichettato come un periodo che nessuno in casa ha voluto comprendere davvero. Continua a leggere

Neal Carey non è morto.

Dopo London Underground e China Girl l’autore statunitense Don Winslow regala ai suoi lettori il nuovo capitolo della storia di Neal Carey con Nevada Connection, scritto nel  1993 e pubblicato oggi da Einaudi.

Dopo quasi tre anni passati in un Monastero cinese, Neal torna negli Stati Uniti e ritrova il padre adottivo Joe Graham gli Amici di Famiglia, che prima di farlo rientrare  a New York e ridarlo ai suoi studi lo coinvolgono in un’indagine: un bambino di due anni, Cody McCall,  è scomparso, sembra che si tratti di un rapimento da parte del padre, la madre li ha chiamati , e tocca a lui ritrovarlo. Continua a leggere

Elodie, Guy, e l’uso improprio dell’amore.

Un cappotto rosso, come la copertina di un libro. Rosso, il colore di chi non ha paura di farsi notare in mezzo alla gente, di chi è sicuro. Eppure Elodie, la protagonista di L’ uso improprio dell’amore, romanzo di Carla Vangelista pubblicato dal HarperCollins, così sicura non è, nemmeno indossando suo nuovo cappotto rosso fiammante.

Elodie ha avuto un’infanzia particolare, una madre pattinatrice con tanti fidanzati nel tempo, che le ha insegnato a fare l’angelo sul ghiaccio e a non avere nessun punto fermo, di fare ogni cosa come vuole e desidera, perché nulla rimane, e bisogna prendersi la vita. Elodie ha anche sofferto, la madre è morta dopo essersi trasferita in America, la sua migliore amica Camille sta morendo, l’unica che le rimane è la vecchia amica della madre, Marion, proprietaria di una splendida casa in Provenza , che sa leggere le carte come nessun altro. Continua a leggere