Per tutto il resto dei miei sbagli

In Per tutto il resto dei miei sbagli Camilla Boniardi racconta Marta, una ragazza che non riesce a scorgere il proprio futuro, presa dall’ansia per cui ogni decisione, anche la più semplice, diventa insormontabile.

Al centro di questo romanzo edito Mondadori c’è l’amore, quello che Marta, insieme a troppe altre cose nella vita, non riesce a trovare, preda di un senso di inadeguatezza che non la abbandona mai.

Marta non si sente abbastanza bella, abbastanza intelligente, abbastanza simpatica, così finisce per modellare sé stessa su quelle che crede siano le aspettative degli altri, degli uomini, finendo per non essere mai se stessa e soprattutto mai felice.

Nelle pagine è evidente la ricerca di Marta, sofferta e dolorosa, di una nuova consapevolezzaContinua a leggere

La cugina più grande

Laura Gost, scrittrice di Maiorca, esordisce con un romanzo in cui la voglia di crescere è protagonista. La cugina più grande, edito DeA Planeta, racconta della vita in un piccolo paese; qui, Rosa, dodicenne, è abituata a essere figlia unica, al centro di ogni cosa. La sua esistenza viene stravolta quando arriva Tina, cugina più grande di quattro anni, rimasta orfana da quando i suoi genitori hanno perso la vita in un incidente.

Tina va a vivere con gli zii e con Rosa, occupando la sua stanza, portandola in un mondo sino ad allora per lei sconosciuto. Se Rosa è ancora una bambina, nello spirito e nel fisico, Tina è già donna, e bellissima: bionda, gambe lunghe sguardo malizioso.

Rosa ammira e teme Tina, e proprio nel periodo in cui convive con la scaltra cugina, inizia a cambiare, nelle forme che non ha mai avuto prima, nella testa che inizia a farla interessare ai ragazzi. Continua a leggere

Casa Trelawney

Gli anni passano, e diventano secoli n cui tutto cambia. Così è successo a Trelawney Castle, dimora dell’omonima famiglia. Per ottocento anni il castello è stato il più sontuoso della contea della Cornovaglia: una stanza per ogni giorno dell’anni, undici scaloni, e sei km di corridoio. La famiglia vi ha sempre vissuto, generazione dopo generazione, passando da fasti e feste sino ai primi anni 2000, quando la situazione è drasticamente cambiata.

Casa Trelawney, pubblicato in Italia da Neri Pozza, è il nuovo romanzo di Hannah Rothschild.

Gli ultimi otto dei ventiquattro Conti Trelawney si sono distinti per dissolutezza e inettitudine finanziaria, mentre due guerre mondiali, il crollo di Wall Street e le tasse ereditarie hanno finito col dissipare il patrimonio della famiglia.

Così arriva il 2008 con la sua terribile crisi. Crisi che Blaze Trelawney, che ha lasciato la grande casa per andare a Londra a fare fortuna nella finanza, aveva predetto, nonostante in molti non le avessero creduto. Continua a leggere

Borgo Sud

Con stile graffiante e una penna che da vita a storie potenti, Donatella Di Pietrantonio è tornata in libreria con Borgo Sud, libro pubblicato da Einaudi e finalista al Premio Strega che riprende un altro romanzo dell’autrice, il bellissimo L’Arminuta.

Qui la protagonista de L’arminuta è adulta, atta ad affrontare il suo passato, i suoi fantasmi, le sofferenze, tutto quello che è necessario per poter guardare al futuro.

Per fare tutto questo è necessario il ritorno proprio a Borgo Sud, in Abruzzo, dove si trova la sorella Adriana, rientrata anni prima nella sua vita, come un uragano, portando scompiglio e un figlio appena nato mentre bussa alla porta della sorella e di suo marito a Pescara.

Le due sorelle sono diverse ma hanno un passato in comune, figlie di nessuna madre, bisognose di presenza e amore quando invece sono state abituate all’assenza. Continua a leggere

Io sono la mela

Di Saffo non sappiamo poi molto, ma qualcosa si. Ed è per questo che la giornalista Beatrice Masini, con l’illustratrice Pia Valentinis, ha deciso di realizzare un volume molto interessante, molto poetico, come si confà al soggetto, basandosi su ciò che di Saffo è arrivato sino a noi per poi usare la fantasia.  

Pubblicato da rueBallu Edizioni, il libro, Io sono la mela,  racconta appunto la vita di Saffo, dalla nascita, quando la madre Cleide e il padre Scamandrio l’hanno vista nascere, con quei colori scuri, quei capelli ricci e quegli occhi neri come sassi, così poco da Dea.

Ma Saffo, bellissima e intelligente, non aveva nulla di  comune, la chiusura in un gineceo sarebbe stata una condanna. Così lei ha trovato il suo modo, la sua strada per portare le sue idee e trasmetterle alle altre donne, alle bambine. Una via su tutte, la scrittura. Così nascevano i suoi versi. Continua a leggere

Respiro solo se tu

L’estate tra il liceo e l’università, un mito per tutti, per chi ha terminato un ciclo importante per andare incontro a ciò che lo definirà. Un’estate magica da vivere appieno, come è intenzionata a fare Claudine, che non vede l’ora di trasferirsi a New York per andare al college e soprattutto iniziare la sua carriera come scrittrice, quello che vuole dalla vita.

Ma prima di tutto questo, appunto, l’estate. Ma non è tutto semplice e senza ostacoli, specialmente se i tuoi genitori decidono di divorziare costringendoti così a trasferirti in un altro Stato.

Respiro solo se tu, questo è il titolo del romanzo che racconta la storia di Claudine, scritto da Jennifer Niven e pubblicato in Italia da DaA Planeta. Continua a leggere

Streghe

Nel romanzo della scrittrice  messicana Brenda Lozano intitolato Streghe ( alter ego edizioni) conosciamo Zoe, giovane giornalista che si reca a San Felipe, remota area del Messico, per cercare di indagare su un omicidio, quello di Paloma, nata Gaspar, uccisa perché muxe.

Ma quando arriva, Zoe viene attratta dalla figura di Feliciana, anziana e saggia donna locale che sa utilizzare arti curative con tale maestria e unicità da attirare a sé moltissime persone tra cui registi, attori, autori, scrittori, gente ricchissima proveniente da ogni parte del mondo. Continua a leggere

Andava tutto troppo bene

Se ti sembra strano che nella tua vita stia andando tutto troppo bene, beh, probabilmente hai ragione. Lp sa bene Martina, nel romanzo di Martina Socrate intitolato per l’appunto Andava tutto troppo bene ( DeAgostini).

Marti ha un perfetto migliore amico, la famiglia che la appoggia e crede in lei, un appartamento in centro a Milano e molta determinazione. Continua a leggere

Le gattoparde

Storie di famiglie che hanno vissuto glorie e disgrazie, dove gli uomini sperperano e le donne muoiono. Già, le donne delle famiglie siciliane e che li hanno vissuto tra la fine del diciannovesimo e l’inizio del ventesimo secolo.

Eccole le donne, in Le Gattoparde, romanzo di Stefania Aphel Barzini pubblicato da Giunti: attraverso la voce e i diari di Agata Giovanna Piccolo, oramai anziana e sola, l’unica sopravvissuta alla grande famiglia, l’autrice ripercorre la storia di una stirpe che ha vissuto negli agi, è scappata da una Palermo travolta dal colera, ha visto sparire tutte le sue ricchezze.

Si capisce il titolo, Agata è infatti cugina di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, e il suo racconto, tra amori felicità e disperazione, ha inizio con la nonna, la principessa Giovanna Filangeri di Cutò, erede di una famiglia patrizia e moglie di Lucio Mastrogiovanni Tasca secondo conte d’Almerita, un uomo dalla ricchezza inestimabile. I due hanno sette figli, due dei quali muoiono in tenera età; è Lucio a sopravvivere alla consorte, che se ne va a quarantacinque anni. Continua a leggere

Dasvidania

Una storia potente, difficile, un pugno allo stomaco, quella raccontata da Nikolai Prestia, orfano russo che a otto anni con la sorella è stato adottato da una coppia di siciliani.

Suo esordio letterario, Dasvidania ( Marsilio) racconta Kola, ragazzino che non ha mai conosciuto il padre, lasciato dalla madre in un orfanotrofio insieme alla  sorella maggiore di appena un anno, la sua unica  vera famiglia, a parte, ogni tanto le visite di Babuska, la zia.

Anni post sovietici, i bambini nelle condizioni di Kola erano tantissimi, e nessuno sapeva come sarebbe stato il suo futuro, se ci sarebbe stato un futuro. Continua a leggere