Avviso di chiamata

Una storia che racconta il rapporto di tre sorelle, dalla loro infanzia sino alla maturità. Dalla difficile figura paterna che ancora nel  presente non smette di creare numerosi problemi, sino al lavoro, ai figli, ai mariti e a quell’eterna sensazione di rivalità, in un modo o nell’altro. E’ quanto ha raccontato Delia Ephron, sorella della più nota Nora,in Avviso di chiamata ( Fazi ), già conosciuta ai lettori per via del suo romanzo intitolato Siracusa.

Eve Mozell di mestiere organizza eventi, ha poco più di quarant’anni, un marito, un figlio, con i quali vive a Los Angeles.

La sua famiglia è composta da personaggi eccentrici, tutti artisti, a partire dai genitori. La madre ha abbandonato il padre, lei e le sue due sorelle da molti anni per stare con un altro uomo. Il signor Mozell ha sempre lavorato nel cinema, affermato sceneggiatore, ma gli anni  e la vecchiaia hanno creato un bel po’ di problemi, la sua mente non è lucida, tanto che le tre sorelle Mozell devono occuparsene praticamente a tempo pieno. Anzi, in realtà tocca sempre a Eve, perché la maggiore, Georgia, è direttrice di un’importante rivista che porta il suo nome, ed è giornalmente impegnata ad indossare abiti che gli stilisti le regalano per far si che i loro capi diventino di moda. E Maddy, la minore, è un’attrice di soap opera decisamente stravagante, l’unica che abbia sempre mantenuto rapporti con la madre, che non ha voluto continuare gli studi, che è andata a vivere giovanissima col fidanzato. Dunque, Maddy è diventata piuttosto celebre, ma ha un problema: è rimasta incinta, e questa gravidanza la porterà quasi certamente al licenziamento. Continua a leggere

Shizo Kanakuri, il guardiano della collina dei ciliegi

Basandosi su una storia vera, Franco Faggiani, autore dello splendido romanzo La manutenzione dei sensi , racconta ora ai lettori la storia di Shizo Kanakuri, maratoneta giapponese che venne scelto per rappresentare il suo paese alle Olimpiadi del 1912 in Svezia.

La vita di Shizo, qui romanzata e in  parte di fantasia, come lo stesso autore ammette in postfazione, è quindi in libreria con il titolo Il guardiano della collina dei ciliegi ( Fazi): una storia commovente, poetica, colma di incredibili e avvincenti vicende. Continua a leggere

Quello che rimane

A volte anche un banale incidente può rimettere in discussione un’intera vita. In Quello che rimane di Paula Fox ( Fazi Editore), è il morso di un gatto a stravolgere la vita di Sophie.

Sullo sfondo della New York degli anni ’80 l’autrice racconta la vita di Sophie e Otto Bentwood, una coppia quarantenne, senza figli, discretamente benestante, libera da impegni e quindi in grado di fare tutto quello che vuole. Purtroppo però i due non hanno più molto da dirsi, e mentre Otto è in rotta con il suo socio e amico di sempre, Sophie passa le giornate tra un incontro e una cena. Un giorno la donna riceve la visita di un gatto randagio, che arriva nel suo terrazzo. Lei decide di dargli del latte, e lui sembra gradire, almeno sino a quando la graffia e la morde. Il morso inizia a far male, la mano si gonfia. Otto se la prende con la moglie dicendole che non avrebbe dovuto far avvicinare l’animale, si sa che i randagi possono portare malattie,e consiglia a Sophie di farsi vedere da un medico. Ma lei rimanda,e rimanda ancora. Continua a leggere

Michael e Lizzie, Finn e Taylor, e quella vacanza a Siracusa

Due coppie di americani in vacanza in Italia, tra Roma e la Sicilia,  fra tradimenti e complicità, anche se Michael e Lizzie e Finn e Taylor non sono propriamente amici di vecchia data, anzi. Questa è la storia raccontata da Delia Ephron in Siracusa ( Fazi ).

Michael e Lizzie sono una coppia di scrittori newyorkesi , autore di romanzi lui, balzato alla notorietà con un primo libro che ha avuto un successo che non si è più replicato, giornalista lei, che insieme a lui ha avuto modo di iniziare a scrivere per prestigiose testate, anche se orasi ritrova in crisi, incapace di trovare ispirazione. Finn invece è un ristoratore del Maine, mentre Tay lavora nel turismo e si prende cura , in maniera quasi maniacale, della loro figlia pre adolescente Snow. Snow è bionda e bellissima come sua madre, ma è una creatura strana, timida oltre ogni limite, il cui comportamento a volte sembra quasi glaciale.02 Continua a leggere

La manutenzione dei sensi.

Quella che il giornalista Franco Faggiani racconta in La manutenzione dei sensi (Fazi Edtore), è una storia incantevole, che mette in discussione le priorità e pone in primo piano dei valori importanti, quelli della famiglia, la famiglia che si è deciso di costruire, ma anche quella che ci si è ritrovati in maniera quasi inconsapevole tra le mani e che nonostante tutto si ama incondizionatamente.

Il romanzo narra dello scrittore e giornalista Leonardo Guerrieri, un cinquantenne dal passato professionale brillante. Leonardo era sposato con Chiara, mancata troppo presto per lui e per la loro figlia Nina. Continua a leggere

Il mio nemico mortale.

Quest’estate la Casa editrice Fazi ha riportato in libreria uno splendido libro intitolato Il mio nemico mortale, scritto da quella che è stata una  grande giornalista e scrittrice americana: Willa Cather. Nata in Virginia nel 1873 e deceduta nel 1947 a New York, l’autrice è stata Premio Pulitzer nel 1923 con il romanzo One of ours; poco conosciuta in Italia, per fortuna dei lettori non è stata dimenticata dagli editori, e così ecco Il mio nemico mortale, pubblicato per la prima volta nel 1926,un volume che non raggiunge le cento pagine, a dimostrare che per dar vita ad un capolavoro della letteratura non è necessario scrivere romanzi di centinaia e centinaia di fogli.

A raccontare  di Myra Driscoll, ereditiera che da ragazza aveva deciso di rinunciare alla fortuna finanziaria in favore del grande amore, è Nellie Birdseye. Quando le due donne si incontrano la giovane Nellie rimane subito colpita dal fascino di Myra. Continua a leggere

Una sorella può salvare da tutto e tutti. Basta mantenere il sorriso.

Beate noi

Cosa significa avere una sorella? Soggettivo, ovvio, ma talvolta l’amore fraterno può rivelarsi l’unica via per affrontare la vita e tutti gli scherzi che il destino gioca.

Il rapporto tra sorelle è il perno attorno  al quale si svolge il romanzo Beate noi ( Lucky us), scritto dall’americana Amy Bloom.

Il libro, pubblicato in America nel 2014 e arrivato in Italia grazie a Fazi Editore con la traduzione di Giacomo Cuva, racconta di Eva e Iris, due sorellastre che si conoscono nel momento in cui la madre di Eva, appena dodicenne, decide di andarsene e lasciarla al padre Edgar, che le andava a trovare in maniera più o meno regolare, più o meno clandestina, un paio di volte a settimana; Edgar ha un’altra famiglia ed è appena rimasto vedovo. In un attimo si trova a presentare le due figlie l’una all’altra. Continua a leggere