I Gruppi di lettura non leggono solo a letto! #GruppoDiLetturaDay

Certo, spesso il momento giusto per la lettura è la sera, quando ci lasciamo alle spalle la giornata e ci rilassamo con un buon libro. 

Ma ci sono inziative che portano a leggere lungo tutto un giorno. Un esempio? Il #GruppoDi LetturaDay, la giornata nazionale dedicata ai Gruppi di Lettura, progetto di Book Media Events (firmato Isabella Borghese) patrocinato dalle Biblioteche Roma, che nasce con l’obiettivo di promuovere la lettura condivisa, di fare rete avvicinare nuovi e curiosi lettori.

Il progetto prevede la partecipazione di 17 Gruppi di Lettura che, da nord a sud Italia, hanno aderito a questa iniziativa. Cosa accadrà dunque domani 15 giugno? Continua a leggere

Una storia che ha radici lontane, il richiamo dell’acqua e morti sospette.

Dopo La ragazza del treno, libro che nel 2015 ha avuto uno strepitoso successo tanto da diventare un film nell’anno seguente con l’interpretazione di Emily Blunt, la scrittrice Paula Hawkins pare decisa a replicare con un nuovo thriller, Dentro l’acqua, pubblicato nuovamente in Italia da Piemme.

Un coro di voci che si alternano capitolo dopo capitolo: tanti personaggi che danno vita ad una storia nera, piena di tensione, che si svolge nel nostro tempo ma ha radici nel seicento, quando le donne che venivano considerate  streghe venivano affogate nel fiume, chiamato poi Stagno delle annegate. Continua a leggere

Bisogna sempre e comunque proteggere i propri figli?

Cosa si deve fare per i figli? Mettersi in discussione e fare qualsiasi cosa proteggerli? Metterli di fronte ai loro errori per farli crescere nell’onestà? E se commettono qualcosa di grave che può compromettere il loro futuro e quello dei genitori?

Esce oggi nei cinema italiani The dinner, film di Over Moverman con Richard Gere e Rebecca Hall, tratto dall’omonimo romanzo del noto autore olandese Herman Koch ( uscito nel 2010 per Neri Pozza ), che tratta proprio dei temi sopracitati. Continua a leggere

Tra la perfezione di villette e giardini curati: matrimoni, tradimenti e ( forse ) divorzi.

Nei sobborghi  delle grandi città sembra non succedere mai nulla di interessante.

 Villette con giardino ben curato, bambini che possono giocare tranquillamente in mezzo alla strada, vicini che si conoscono e si frequentano e si vogliono bene. Ma se una serie tv come Desperate Housewives ci ha insegnato qualcosa, Toni Jordan, scrittrice vincitrice dell’Indie Award per due volte, sottolinea che non è tutto semplice e pacifico come sembra. E soprattutto di noia non c’è nemmeno l’ombra.

Il suo ultimo romanzo, Questo minuscolo, inutile cuore, uscito in Italia con la casa editrice Marsilio, è infatti una storia tragicomica di intrecci amorosi, matrimoni, tradimenti e divorzi. Continua a leggere

La migliore delle vite. Alla ricerca di se stessi.

Dalle situazioni più tragiche si può rinascere, si possono trovare nuovi paesaggi e nuove persone. Anche se, in fin dei conti, il passato torna sempre a bussare, e le vite degli altri possono riportarci alla nostra in maniera sconvolgente. 

Il libro La migliore delle vite di David De Juan Marcos ( HarperCollins) racconta il tragico passato di Nico, ventenne spagnolo il cui fratello è misteriosamente scomparso trascinando giù con la sua assenza la madre e portando all’alcolismo il padre.

Nico decide di andarsene a Cambridge, per studiare ed iniziare una nuova esistenza. Qui incontra Gennaro, italiano suo coinquilino, e Pierre,  che diventa suo grande amico e che gli presenta lei: lei, bella dagli evidenti tratti oscuri, una danese che non riesce a lasciare in pace la sua mente.

Da subito Nico intuisce che anche lei porta un peso enorme sulle spalle, un passato Continua a leggere

L’arminuta. Il ritorno in una famiglia sconosciuta.

L’abbandono è qualcosa di straziante. Se non se ne comprende il motivo lo è ancora di più.

E una storia d’abbandono è quella raccontata da Donatella di Pietratonio in L’arminuta ( Einaudi): un romanzo potente, la storia di una ragazzina che un giorno, senza preavviso alcuno, viene portata da quello che aveva sempre conosciuto come suo padre a casa della vera madre. Continua a leggere

L’ultimo capitolo sulle mirabolanti avventure nella Villa del Lieto Tramonto.

La tecnologia ha preso il posto degli umani e sta rendendo impossibile la vita alle care vecchiette residenti nella famosa Villa del Lieto Tramonto, quella villa che ha preso vita grazie alla mente e alla penna di Minna Lindgren trasformandosi in una trilogia spassosa, divertente ed ironica sulla vecchiaia.

Il momento in cui un avveniristico progetto di teleassistenza è stato fatto entrare di prepotenza alla Villa viene raccontato nel terzo e ultimo capitolo scritto dall’autrice finlandese intitolato Assalto a Villa del Lieto Tramonto. Dopo Mistero a Villa del Lieto Tramonto e Fuga da Villa del Lieto Tramonto eccoci dunque di nuovo in compagnia di Siiri, Irma e Anna-Lisa, le tre signore che si mantengono in forma a suon di investigazioni e modi creativi per raggirare il sistema che sembra esser stato inventato col solo scopo di rendere sempre più complessi i loro ultimi anni di vita. Continua a leggere

Un attentato nel cuore di Parigi e la ricerca del responsabile. Un nuovo caso per Gabriel Allon.

La serie di Daniel Silva, autore americano, che vede come protagonista Gabriel Allon, restauratore e spia palestinese, continua. Da poco è infatti uscito anche in Italia, pubblicato da Harper Collins, La vedova nera, un romanzo dal titolo che riporta alle donne simbolo della Guerra Santa, la Jihad al femminile, che narra l’attualità e gli avvenimenti che tristemente ci circondano: quelli legati al terrorismo e all’Isis.

Allon sta per diventare nuovo capo dell’Intelligence israeliana, ma alla vigilia di questa promozione un attentato ha luogo nel cuore di Parigi. Continua a leggere

Cosa accade quando si idealizza un padre che nasconde molti segreti?

Può capitare nella vita che si idealizzi qualcuno per poi capire che in realtà quel qualcuno ci ha procurato ben più di un problema, che con le sue azioni ha modellato il nostro carattere definendo quello che siamo diventati, il rapporto con noi stessi e con gli altri. Rapporti difficili, da comprendere, analizzare, gestire.

Nel caso di Teresa Ciabatti, autrice de La più amata, romanzo pubblicato da Mondadori, ad esser stato idealizzato è il padre, Lorenzo Ciabatti. Chirurgo primario nell’ospedale di Orbetello, Lorenzo è per tutti il Professore ,  quello che ha vissuto e lavorato in America, quello che ha conosciuto persone importanti e ha stretto amicizia con chi conta davvero. E lui stesso conta davvero: tutti vogliono parlare con lui, perché lui è buono, salva vite e persone, fa del bene. Continua a leggere

Una realtà più vicina di quanto si creda. La regola dei pesci racconta le paure dei nostri tempi.

La regola dei pesci di Giorgio Scianna è un romanzo che narra le angosce dei nostri tempi.

Una storia così riuscita da risultare ipnotizzante, perché ci mette di fronte ad una realtà che non possiamo sottovalutare, dalla quale magari crediamo di essere distanti, ma che invece è tristemente vicina.

Roberto, Ivan, Lorenzo e Anto sono amici e compagni di classe, hanno terminato la 4C del liceo Tommaseo di Pavia e sono partiti come tanti ragazzi della loro età per una vacanza all’insegna del divertimento, in Grecia. Sembra una cosa banale, ma il problema è che quando la scuola inizia di nuovo, e loro dovrebbero trovarsi seduti ai loro banchi per l’ultimo anno, i quattro non si presentano. Non lo fanno a settembre, non ad ottobre, non a novembre. I ragazzi sono scomparsi dal 22 luglio, ultima volta in cui hanno dato loro notizie alle rispettive famiglie.  Continua a leggere