New York e la corruzione.

Si sa, ne parlano tutti e ne abbiamo scritto anche qui su Letti a letto: Don Winslow è uno dei più grandi e autori di polizieschi in circolazione. Americano, ex investigatore privato e consulente di studi legali, ci ha abituati con la sua scrittura rapida e cruda al racconto dei cartelli della droga messicani, delle azioni della polizia per cercare di stanarli, del crimine e della malavita.

Dopo tanti romanzi come Il potere del cane (2009)  e Il cartello( 2015), è tornato con una storia che porta il lettore dall’altra parte della barricata, quella della giustizia. O meglio: presunta giustizia. Corruzione ( The force, questo il titolo originale) è uscito in Italia sempre per Einaudi Stile Libero Big, e racconta New York, la città dove accade tutto, e tutto per Danny Malone è Manhattan North, dove lui è il Re indiscusso della Special Force, meglio conosciuta come Da Force,un’ unità formata da uomini che si considerano fratelli e si conoscono alla perfezione che lavorano  sulle strade di Harlem, che conoscono tutti e tutto, che sanno dei movimenti di scambio della droga e che delle regole se ne fregano.

Don Winslow racconta in Corruzione come Da Force combatta i crimini commettendone nuovi. Non si guarda in faccia nessuno, quello che fa comodo fa comodo, con chiunque e senza scrupoli. Di fatto è una sorta di mafia. Ma il lavoro di Malone e dei suoi, tenendo ben aperti occhi e orecchie,  ha sempre funzionato. Almeno fino al momento in cui c’è una nuova ondata di spaccio di eroina ( argomento reale e attuale, quello del ritorno di questo stupefacente ); droga a poco prezzo, che crea dipendenza massima, che spacca vite in un attimo e fa arricchire in ancor meno tempo.

Dopo diciotto anni di lavoro più o meno etico, dicevamo, Malone è in carcere. Quindi che fare: tradire i suoi compagni, vendersi, o rimanere dentro per una quantità indefinita di anni?

Quelli che in città tenevano tutto sotto controllo regalando tacchini a Natale e facendo doni  a chi era giusto ne ricevesse ora hanno la terra che trema loro sotto i piedi. Per tanto, tanto tempo Danny Malone è stato colui che ha fatto di tutto per proteggere New York pervasa dal crimine, diventando un intoccabile. Ora invece di intoccabile non c’è più  nulla, perché il tutto di Malone è stato un “tutto” di troppo.

Come sempre la scrittura di Don Winslow è perfetta, dritta al punto e tagliente come una lama, la trama è solida e avvincente. Chi conosce l’autore e ne ama i lavori non resterà deluso. Corruzione è un  libro da non perdere.

Don Winslow

Corruzione

Traduzione di Alfredo Collitto

Pagine: 542

Prezzo: 21,00 euro

Tweet about this on TwitterShare on Google+Share on FacebookEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *