La sirena di Black Conch

La sirena di Black Conch di Monique Roffey ( Marsilio), racconta Aycayia, un tempo giovane e bellissima donna, la più bella del villaggio, talmente bella da essere detestata da tutte le mogli, che le mandarono una maledizione, trasformandola in una creatura marina.

Sono secoli che Aycayia vive così, nel mare, con la pelle color rosso, i capelli neri ricoperti di creature marine, e metà corpo di pesce, che non le permette più di esercitare il suo fascino: perché lei oltre ad essere bella sprigionava una sensualità enorme.

Ma da  qualche tempo, all’alba, il suo corpo di sirena emerge dal mare, attratto dalla melodia intonata da un pescatore solitario, che la vede e se ne invaghisce, tanto da tornare ogni mattina a suonare per lei. Un giorno, mentre crede di avvicinarsi alla barca che conosce, Aycayia si ritrova preda di uomini che la catturano e la trascinano a terra come un trofeo. Continua a leggere

Chiedi al portiere

Dopo Morte accidentale di un amministratore di condominio, Giuseppina Torregrossa torna con l’ispettore Mario Fagioli alle prese con una nuova indagine in Chiedi al portiere, pubblicato da Marsilio.

Mario Fagioli, detto il Gladiatore, ha una nuova fidanzata, Lidia, con lei sta bene, si è rimesso in forma, si sente più giovane e piacente. Le cose vanno alla grande.

Fino a quando Eleonora Piazzese, un’amica di Lidia, la chiama per parlarle dell’improvvisa morte della madre Aurora, e del fatto che lei sospetti che non si tratti di morte naturale, ma che il padre l’abbia ammazzata. Lidia non perde tempo e la fa parlare con il fidanzato, che le consiglia di sporgere immediatamente denuncia, anche se Eleonora non è sicura di volerlo fare: ha paura, si tratta comunque della sua famiglia. Ma mentre lei è piena di domande su cosa fare, Lidia è certa che Mario debba dare una mano alla sua amica. Mario però è preso da un altro fatto. Continua a leggere

La caccia

Dopo l’esperienza londinese la giornalista Tuva Moodyson è costretta a tornare in Svezia per stare vicina alla madre morente, rimasta sola dopo la morte del padre a causa di un’incidente d’auto.

Tuva non è felice di stare in una cittadina piccola e noiosa come Varmland, ma ama il

suo lavoro, e così passa le giornate a scrivere per il giornale locale. Tuva è la protagonista dello scrittore Will Dean nel romanzo giallo La caccia ( Marsilio).

Tiuva è giovane e ostinata, vuole una carriera nel giornalismo, e nonostante la provincia non vuole arrendersi, un giorno tornerà in una grande città per far vedere quanto vale. Ma ora non può.

Nella routine di paese un giorno un cacciatore viene ucciso nella foresta. Continua a leggere

La Signora di Reykjavik

La Signora di Reykjavik ( Marsilio ) è il primo dei tre gialli dell’autore islandese Ragnar Jonasson che vedono come protagonista Hulda, poliziotta sessantaquattrenne, donna dal passato difficile.

Hulda è sempre stata dedita al lavoro, ma c’è chi vorrebbe vederla andare in pensione prima del tempo e non si fa troppi scrupoli nel farglielo capire.

Hulda ama essere un’ investigatrice, è sempre stata brava, e da quando è rimasta sola, suo marito è morto e sua figlia anche, impegnarsi ogni giorno nel lavoro è fondamentale.

Cosa farà dopo? Arriverà la solitudine? I suoi interessi saranno sufficienti a far passare le ore? Continua a leggere

Non farmi male

Marco Paraldi è un ex giornalista che ha deciso di aprire una vineria dietro Campo de’ Fiori, a Roma. Gente che va e che viene, giovani che chiacchierano, serate tranquille e altre più inquiete, come inquieto è talvolta Paraldi, sigaro perennemente tra le dita e incline a rifiutare relazioni ufficiali con le donne, vorrebbe scrivere un libro ma non sa come iniziarlo, e ogni tanto gli mancano le indagini che portava avanti per lavoro.

Marco Paraldi è il protagonista di Non farmi male, giallo del giornalista del Corriere della Sera Fabrizio Roncone pubblicato da Marsilio.

Una sera, in compagnia della sorella Caterina, di ritorno da una festa a Capalbio, una strana coppia gli chiede un passaggio: lei è giovane, molto giovane, minorenne,  e si chiama Giorgia, lui è decisamente più vecchio, si chiama Nick, facoltoso romano col suv in panne. Continua a leggere

Il codice dell’illusionista

Famosa scrittrice, Camilla Lackberg è tornata in libreria con un nuovo romanzo. Questa volta però non ha fatto tutto da sola, ma ha avuto un co autore, il mentalista Henrik Fexeus. Il motivo si intuisce immediatamente, dalla prime righe del libri, Il codice dell’illusionista ( Marsilio).

Siamo a Stoccolma, dove un giorno viene ritrovata una cassa di legno con un corpo di donna dentro, fatto a pezzi. Trafitto da spade. La polizia si mette subito al lavoro per capire chi possa aver commesso un omicidio tanto brutale; è così che conosciamo Mina Dabiri, poliziotta con indubbie doti investigative, che non impiega molto tempo a capire che la morte della donna, difficile da identificare, abbia a che fare con  numeri di magia e illusionismo. Così decide di chiedere il coinvolgimento nelle indagini si Vincent Walder, noto mentalista, profondo conoscitore del linguaggio del corpo e in grado di comprendere le persone in pochi attimi. Continua a leggere

Morte accidentale di un amministratore di condominio

Le donne possono diventare molto pericolose, se messe insieme poi non si sa cosa possano combinare, l’una verso l’altra o verso gli uomini.

Lo impara l’Ispettore Mario Fagioli nel giallo di Giuseppina Torregrossa Morte accidentale di un amministratore di condominio ( Marsilio). Fagioli apprende la lezione sulle donne proprio per via della morte di Michele Noci, Amministratore romano, un uomo che in realtà non ha mai avuto bisogno di lavorare per via delle ricchezze della moglie, ma che si è ritrovato ad amministrare il caseggiato in cui vive, colmo di donne più o meno attempate, tutte molto facoltose, anche se non sempre  si direbbe.

Il giorno della Vigilia di Natale Noci viene trovato senza vita nelle scale del palazzo. Sembrerebbe a tutti gli effetti un incidente, una caduta improvvisa. Continua a leggere

In nome della verità

Ottavo libro della serie de I Misteri di Sandhamn, In nome della verità di Viveca Sten è stato portato in da Marsilio.  

Proprio davanti a Sandhamn, nell’arcipelago di Stoccolma, c’è il campo vela della piccola isola di  Lökholmen, dove ogni estate tanti ragazzini di svariate età si trovano per passare una vacanza imparando ad andare in barca.

Attorno a questo luogo che ha sempre rappresentato spensieratezza si svolge la trama ideata dall’autrice svedese, che vede come protagonisti gli oramai noti Thomas Andreasson, poliziotto di Nacka, e Nora Linde, avvocato di Stoccolma. Continua a leggere

Le regole degli infami

Un poliziesco coinvolgente che racconta le infiltrazioni criminali e mafiose del nord est italiano. E’ Le regole degli infami di Fulvio Luna Romero ( Marsilio),  un  romanzo che prende spunto da vicende di cronaca e riporta colpi di scena e continui cambi di rotta.

Siamo nella penisola di Jesolo, tratto circondata dal mare e dalla laguna veneziana, una terra che vive soprattutto in estate quando viene invasa da turisti e che in inverno diviene poco più di un paese.

Jesolo è controllata dall’Azienda, organizzazione controllata da Andrea Salvi, un uomo che mantiene un profilo basso nonostante sia pieno di soldi, uno che controlla tutto ma si fa vedere poco, lasciando il lavoro sporco a chi lavora per lui: Africa, un uomo di origini campane che non ha paura di nessuno e ammazza uomini come fossero mosche senza cedere al senso di colpa, Negro, lombardo schivo, gran fumatore, e Bomber, uno che ha poco in comune con gli altri, ama il lusso e lo da a vedere, promessa non mantenuta del calcio che conta ma che continua a giocare nelle serie minori dove si sente venerato come un dio dai suoi tifosi e dalle donne, dalle quali non ama ricevere un “no”. E poi c’è Valentina, la sorella di Bomber e fidanzata di Salvi, una donna determinata e unica. Continua a leggere

Testimone oculare

Un nuovo primo episodio, un nuovo personaggio nel prolifico panorama del giallo nordico.

Anna Bagstam, avvocato e scrittrice di Stoccolma, ha infatti appena pubblicato Testimone oculare, romanzo uscito in Italia con la casa editrice Marsilio.

Protagonista è Harriet, giovane criminologa che ha deciso di lasciare Stoccolma per trasferirsi a Lerviken, piccolo centro sulla costa della Scania dove ha passato molte estati da bambina, con la sua famiglia.

Lì vive oramai solo, il padre, un professore di giurisprudenza in pensione  affetto da una sorta di forma di demenza che preoccupa molto Harriet e suo fratello Paul, anche se lui è in viaggio con la famiglia mentre lei lo vorrebbe al suo fianco per capire come gestire la situazione. Continua a leggere