Tutte le famiglie felici

“Tutte le famiglie felici si assomigliano, ogni famiglia infelice è infelice a modo suo”. E’ uno dei più celebri incipit della storia della letteratura, quello di Anna Karenina, capolavoro di Tolstoj del 1877.

Oggi, Tutte le famiglie felici è il titolo del romanzo di Ambra Garavaglia ( DeA). Ambra ha tredici anni e  riflette sulla famosa frase, pensando a quanto sia applicabile alla sua realtà. Ambra è la più piccola di una famiglia apparentemente normale, come tante altre. I suoi genitori si sono sposati presto, e presto sono diventati genitori, di due gemelli maschi prima e poi con lei, la terza, la femmina tanto desiderata.

La sua infanzia è stata serena, poi sono cominciate le scuole medie, e proprio alle soglie dell’adolescenza su di lei è arrivata una nuvola scura, un’ombra che non smette di allargarsi. Suo padre infatti inizia a mostrare segni di squilibrio, un disturbo mentale difficile da diagnosticare e impossibile da raccontare a chiunque fuori dalle mura di casa.   Continua a leggere

Tutte le volte che mi sono innamorato

Capita. Ci si trova a trent’anni passati con tutti gli amici sposati, alcuni con figli, con le vite stravolte, e tu sei l’unico rimasto single.

E mentre in tanti pensano a quanto sei fortunato, senza tutti i problemi del matrimonio, senza la preoccupazione su quanto guadagni per mantenere la famiglia, su tutti gli impegni a cui non hai alcuna voglia di prendere parte, tu ti senti solo. Inesorabilmente.

E’ quanto accade a Cesare, napoletano, maestro alle scuole elementari. Cesare è il protagonista del nuovo romanzo di Marco Marsullo, Tutte le volte che mi sono innamorato ( Feltrinelli), un romanzo che inquadra perfettamente le dinamiche sociali contemporanee, un quadro sui rapporti, d’amore e di amicizia. Continua a leggere

Viaggio sentimentale in Puglia

Manuela Vitulli, travel blogger pugliese, ha pubblicato Viaggio sentimentale in Puglia ( DeAgostini), un libro pieno di racconti di viaggio che immortalano la vita.

Perché quando di mestiere si viaggia per il mondo, a volte ci si rende conto che anche dall’altra parte del globo si finisce per parlare con trasporto della propria terra, quella stessa terra dalla quale un giorno si è deciso di andare via per esplorare e conoscere. Continua a leggere

Slow Spritz

Un libro per l’ora dell’aperitivo: Slow Spritz.

Scritto da Ettore Molon, architetto che tra le fondamenta dei palazzi veneziani ha scoperto quelle dello spritz,  e pubblicato da Ronzani Editore, questo volume è un viaggio alla scoperta di uno dei cocktail più famosi al mondo.

Perché se su internet e sulle etichette tutti vogliono dare la ricetta originale, la verità + che in giro non si beve più uno spritz decente neanche a pagarlo oro.

Per quale motivo? Semplice, perché la ricetta non esiste. Lo Spritz ha un carattere glocal, dove la parte globale è rappresentata dai bitter e aperitivi diventati noti a livello mondiale, mentre l’elemento locale è dato dal vino, componente fondamentale.

Lo spritz è parte della cultura dell’ombra veneta, ma è un nome foresto pieno di consonanti. Il tempo dello spritz è un attimo di pausa, di sospensione e di attesa. Continua a leggere

Chiedi al portiere

Dopo Morte accidentale di un amministratore di condominio, Giuseppina Torregrossa torna con l’ispettore Mario Fagioli alle prese con una nuova indagine in Chiedi al portiere, pubblicato da Marsilio.

Mario Fagioli, detto il Gladiatore, ha una nuova fidanzata, Lidia, con lei sta bene, si è rimesso in forma, si sente più giovane e piacente. Le cose vanno alla grande.

Fino a quando Eleonora Piazzese, un’amica di Lidia, la chiama per parlarle dell’improvvisa morte della madre Aurora, e del fatto che lei sospetti che non si tratti di morte naturale, ma che il padre l’abbia ammazzata. Lidia non perde tempo e la fa parlare con il fidanzato, che le consiglia di sporgere immediatamente denuncia, anche se Eleonora non è sicura di volerlo fare: ha paura, si tratta comunque della sua famiglia. Ma mentre lei è piena di domande su cosa fare, Lidia è certa che Mario debba dare una mano alla sua amica. Mario però è preso da un altro fatto. Continua a leggere

Il viaggio mitico

Non è mai troppo presto capire che chi è differente da noi non vale meno, e non è mai troppo presto insegnarlo.  Le discriminazioni sono  sempre esistite, difficili da estirpare come la peggiore delle erbacce, ma ci si può, ci si deve provare, sempre, perché anche qualcosa che sembra piccolo in realtà può rappresentare un grande passo.

Così ci piace pensare a quanto possa essere utile il libro che Marilù Oliva  ha scritto con suo figlio, Matteo B., intitolato Il viaggio mitico ( DeA ).

La storia racconta infatti di Vincent, nove anni, e della sua famiglia, a partire dal fratellino Pablo. Continua a leggere

La libraia tascabile

Lasciare un impiego sicuro e comodo per mettersi in proprio non  è una scelta facile, ancora meno quando la volontà è quella di aprire una libreria, visti i tempi che corrono per l’editoria e il numero piuttosto esiguo di lettori. Però.

Però quando c’è una passione che non solo non scema ma suggerisce il grande passo non  si può far finta di nulla.

E così Cristina Di Canio anni fa ha deciso di aprire la sua libreria la su Scatola Lilla, a Milano. Una libreria la sua diventata famosa per le tante iniziative della libraia che ha da poco pubblicato con Giunti la sua storia, intitolata La libraia tascabile. Continua a leggere

The revelation

Un romanzo horror vero e proprio, scritto da uno dei numeri uno nel settore, Bentley Little, The revelation, uscito in Italia con Vallecchi, è una storia profondamente angosciante sino all’ultima pagina.

In una piccola cittadina del nord dell’Arizona una chiesa viene profanata, scritte contro i fedeli e contro la fede vengono trovate su tutti i muri, realizzate con sangue di capra. Il prete e la sua famiglia sono scomparsi, nessuno si capacita di quanto accaduto, ancor meno quando due degli allevatori cui sono state ammazzate le capre vengono trovati a loro volta senza vita.

E naturalmente, le strane, stranissime morti non finiscono qui. Nessuno ha mai visto qualcosa del genere da quelle parti. Un giorno, un ragazzino si rivolge allo sceriffo Weldon e gli parla di un sogno, in cui ha visto dove si trovano i cadaveri del prete e della sua famiglia. Weldon non sa perché, ma gli crede. Continua a leggere

L’eleganza del killer

Ancora una volta per Milano romba il motore del giallone, la famosa vespa di Enrico Radeschi, il giornalista di nera, il personaggio inventato da Paolo Roversi che da anni ormai è diventato beniamino degli amanti del giallo.

La nuova storia si intitola L’eleganza del killer ( Marsilio) , e vede Radeschi impegnato in un nuovo caso che coinvolge non una ma più mafie che si scontrano sul territorio lombardo. Continua a leggere

Fashion Fork – Il Galateo per gli scettici

Esperta di galateo, Tiziana Busato Soprana ha scritto una storia breve per raccontare come funzionano le buone maniere, specialmente in fatto di tavola e cibo. Fashion Fork, Il galateo per gli scettici, pubblicato da Ronzani Editore racconta perciò la vita di una forchetta, per l’appunto.

Può sembrare una storia per bambini, ma così non è, o può esserlo, se volete insegnare ai vostri figli le buone maniere, che si sa, prima si inizia meglio è.

Si diceva di Fork, una brillante e modaiola forchetta che lavora al Plaza di New York, un posto di lusso, dove ha sempre avuto ruolo privilegiato. Purtroppo però inizia a notare che le buone maniere e il modo di mettere tavola hanno subito dei cambiamenti, e non in meglio. Molti cerimoniali stanno perdendo importanza e lei non si da pace. Continua a leggere